La Smart Data Management Platform sviluppata da LinkedData.Center è al cuore della nuova iniziativa dei Copernicani budget.g0v.it . Una applicazione nata per offrire a tutti gli italiani uno strumento semplice e immediato per capire come vengono utilizzati i loro soldi e dare, finalmente, una giusta prospettiva a quanto si sta investendo per affrontare le diverse sfide del nostro paese.

Copernicani è un’associazione indipendente di studenti, lavoratori, imprenditori, docenti, ricercatori e politici che hanno deciso di trasformare le proprie idee in azioni, per stimolare una cultura dell’innovazione e pungolare i partiti in modo trasversale.

Innovazione, giovani, concorrenza, futuro sono le parole chiave per uno sviluppo sostenibile per consentire a tutti di sfruttare le opportunità offerte da un mondo in profonda evoluzione.

Con il progetto g0v.it (pronuncia “gov zero punto it”) l’associazione Copernicani intende contribuire a catalizzare la nascita di una comunità aperta di sviluppatori civici che condividano il sostegno alla trasparenza delle informazioni e che costruiscano soluzioni tecnologiche per il miglioramento della partecipazione e dell’informazione dei cittadini.

L’applicazione è disponibile all’indirizzo https://budget.g0v.it/ ed è la prima realizzazione pratica di questa volontà.

Con questa applicazione si vuole offrire a tutti gli italiani la possibilità di rispondere a domande fondamentali:

  • come vengono usati i loro soldi dallo stato?
  • In quali missioni e sfide sono investiti?
  • Come stanno cambiando queste scelte nel tempo?

Il tutto utilizzando i dati pubblici (open data) e rendendoli conoscenza fruibile da tutti.

[clicca sull'immagine per accedere all'applicazione]

[clicca sull'immagine per accedere all'applicazione]

budget.g0v.it può essere utilizzata per analizzare la nuova Legge di Bilancio appena pubblicata, confrontarne le poste con le edizioni precedenti, valutare il peso dei vari ministeri e analizzare i dettagli delle singole voci di spesa.

Uno strumento prezioso per giornalisti, blogger e per chiunque voglia dominare e comprendere la complessità del Bilancio dello Stato Italiano direttamente dalla fonte.

budget.g0v.it è realizzata completamente con codice open source, i dati sono rilasciati come Linked Open Data in accordo con gli ultimi standard disegnati da Sir Tim Berners Lee, l’inventore del Web.

Tutti i dati sono liberamente riutilizzabili da altre applicazioni attraverso la Smart Data Management Platform di LinkedData.Center che è parte integrante del sistema.

budget.g0v.it è stata presenta ufficialmente il 29 Ottobre in parallelo con la pubblicazione del libro bianco della partecipazione politica digitale alla presenza di importanti figure nazionali e internazionali.

Bilanci (dati) nel cassetto

Come tutte le aziende, anche il ministero delle finanze produce una moltitudine di dati. Questi dati sono pubblici ovvero dei cittadini così come tutti i dati delle amministrazioni pubbliche. Si parla di Open Data.

Già vengono pubblicati e messi a disposizione come patrimonio della collettività su siti come: www.bdap.tesoro.it, www.dati.gov.it, dati.istat.it; ma senza strumenti idonei restano nel cassetto, utilizzati e comprensibili solo da pochi tecnici

Liberare i dati: dai dati alla conoscenza

I dati senza un significato restano solo sterili sequenze di numeri.

Dando ai dati un significato e collegandoli tra di loro, cioè creando link, si trasformano in conoscenza.

La conoscenza può essere interrogata per rispondere a domande e risolvere problemi: LinkedData.Center fa proprio questo.

Cos’è stato fatto

budget.g0v.it si appoggia alla community edition della piattaforma di Smart Data Management (SDaas) sviluppata LinkedData.Center.

LinkedData.Center è partita dagli Open Data pubblicati dal sito del Ministero delle Finanze per analizzare gli esercizi finanziari dal 2013 sino all’ultima edizione disponibile della Legge di Bilancio

Questi dati sono stati dati “in pasto” alla piattaforma sdaas di LinkedData.Center che gli ha attribuito un significato costruendo una base di conoscenza e risolvendo le inconsistenze. Quindi sono stati analizzati e creati indicatori analitici. La piattaforma è in grado di elaborare tutti i dati relativi a tutti i bilanci dello Stato Italiano dal 2013 ad oggi in meno di 40 secondi.

La conoscenza così acquisita è stata infine “esposta” come servizio con strumenti di visualizzazione e esplorazione dei dati, utilizzando il prodotto Lodmap2D.

La stessa cosa può essere fatta da qualsiasi azienda su qualsiasi data set o insieme di data set sia interni che esterni.

Perché i Linked Data La potenza dei Linked Data consente di:

  • dare un significato ai dati e collegarli;
  • aggiungere basi dati progressivamente e in ogni momento;
  • gestire in modo semplice gli errori e le inconsistenze dei dati;
  • applicare algoritmi analitici, come il machine learning, per estrarre valore dai dati;

LinkedData.Center è una startup innovativa che offre un servizio globale per creare basi di conoscenza utilizzando i Linked Data in modo semplice, come un servizio - as a service

Aziende, di qualsiasi dimensione, possono letteralmente “tirare fuori dai cassetti” i loro dati e trasformarli in conoscenza per rispondere a domande di business

Come funziona in pratica: questo è quello che fa LinkedData.Center

  • si scelgono i dati che si vogliono usare, anche dati Open o esterni o dal web;
  • si collegano le basi dati e gli si attribuisce un significato;
  • si decidono le domande o analisi che si vogliono fare.

LinkedData.Center si fa carico di tutta la complessità, mentre all’utente resta il compito di indicare i dati, spiegare il significato dei suoi dati e decidere le domande.

Il tutto gestito “come un servizio”. Il servizio può essere provato online in pochi minuti attraverso un tutorial intuitivo, per cui non è richiesto alcun download di software sulla tua macchina.

This post is licensed by LinkedData.Center press office under a Creative Commons Attribution Non-Commercial 3.0 License. Permissions beyond the scope of this license may be available.